05 ago 2009

Un semplice testo da leggere insieme

Attività di dicembre. Lettura condivisa, riconoscimento di parole,lettura individuale, rappresentazione delle sequenze.


NATALE TANTE LUCI


È NATALE. LA CITTÀ SI COLORA DI LUCI.


TUTTI I BAMBINI SONO FELICI E PENSANO AI DONI CHE PORTERÀ BABBO NATALE.


IL CIELO È GRIGIO CI SONO TANTE NUVOLE IN CIELO.


ECCO CADE LA NEVE.

CHE BELLO ORA POTREMMO GIOCARE CON I PUPAZZI DI NEVE.



SOTTO L' ALBERO, GIOVANNI TROVA UN BEL REGALO. È IL TRENINO CHE DESIDERAVA TANTO.

Leggere le immagini

Dopo la presentazione del libro " Peter lo spaventapasseri " di Nicoletta Costa ho distribuito ai bambini dei brevi testi da tagliare e ricomporre. La punteggiatura è volutamente ridotta e semplificata.

Dall’ascolto alla lettura

esercizio per la lettura dopo la presentazione delle sillabe: na-ne-ni-no-nu, ma-me-mi-mo-mu, ba-be-bi-bo-bu. Ascolto della filastrocca da Cd e lettura prima guidata poi individuale.

Ai bambini piace tanto, il testo offre spunti per giochi motori di segmentazione e riconoscimento delle sillabe ( ad esempio: fai un salto a destra se senti "Na", fai un salto a sinistra se senti "Ni")


 

NINNA NANNA

NINNA NANNA
NINNA O
FA LA NINNA;
FA LA NANNA
BIMBO BELLO

DELLA MAMMA

FA LA NINNA
FA LA NANNA
CHE LA MAMMA
ARRIVA GIà

 

Primi esercizi di lettura

Distribuito dopo la lettura de :Weinimger Thairlet, Paolino , tu esageri! Nord-sud Edizioni, Zurigo ,1997

INFINE

PAOLINO AGGIUSTA TUTTO

RIMEDIA

E FA LA PACE


 

INFINE

PAOLINO AGGIUSTA TUTTO

RIMEDIA

E FA LA PACE


 


 

INFINE

PAOLINO AGGIUSTA TUTTO

RIMEDIA

E FA LA PACE

Due filastrocche per far leggere i bambini in stampato miuniscolo

Filastrocca 1

A CIASCUNO IL PROPRIO LETTO

L'uccellino quieto, quieto

dorme sopra un bel tappeto;

russa sodo il cane Fido

a ciambella dentro il nido,

mentre il gatto Baffolana

se la dorme nella tana.

Se ne è andato a letto presto

il leprotto dentro il cesto!

Ma che dici? È tutto sbagliato!

Il proprio letto a ognun va dato:

l'uccellino nel suo nido,

dentro il cesto il cane Fido,

sul tappeto Buffalana,

e il leprotto nella tana.


 

IL GATTO DELLA STREGA


 

Il gatto della strega,

nessuno lo nega,

fa un po' di spavento

coi baffi al vento,

gli unghielli

come coltelli,

la coda arruffata,

la schiena arcuata.

Ma se hai le dita pronte

per grattarlo sulla fronte

anche lui , come si usa,

dolcemente fa le fusa.